“Missione giustizia” di Carla Abilitato

Missione giustizia, Carla AbilitatoQuella narrata da Carla Abilitato in Missione giustizia è una storia di molestie sessuali sul luogo di lavoro, di prevaricazione e di abuso di potere. È un invito a non arrendersi di fronte alla (in)giustizia, anche quando sembra che tutto (e tutti) propendano per affossare la verità. E soprattutto è un appello deciso rivolto a tutte le donne, perché abbiano sempre il coraggio di denunciare davanti alla prepotenza maschile, e perché sappiano che la propria voce, per quanto più flebile di quella di un uomo seduto ai vertici, può e deve essere ascoltata.

Trama

Clara è una donna di quarantotto anni, funzionario di un ufficio giudiziario a Napoli. Conduce una vita serena e soddisfacente: è abile nel proprio lavoro, che svolge con passione; ha due figlie di cui va orgogliosa ed è sposata, in apparenza felicemente. Questa tela di serenità viene però squarciata un giorno di settembre 2007, quando il procuratore del Palazzo di Giustizia di Napoli dimostra per lei un interesse che esula violentemente da quello professionale. Nel suo ufficio, a porte chiuse e senza nessun testimone, si consuma un tentato approccio sessuale che segnerà per sempre la vita di Clara. Il rifiuto di concedersi all’uomo – viscido, malvagio e più potente di lei – innesca la rabbia di lui, che da quel momento mette in moto uno dei più biechi casi di abuso di potere, privi di alcun fondamento di verità. Clara, ingiustamente accusata, viene trascinata in una cloaca putrefatta di corruzione, invidie e sete violenta di vendetta. Il marito l’abbandona, le figlie si allontanano e lei si ritrova da sola ad affrontare accuse infamanti e processi del tutto infondati. Seguono anni di solitudine e disperazione, ma anche di strenuo attaccamento alla vita. Perché la volontà di vivere, anche nel momento più basso, anche quando ogni traccia di vita sembra essersi completamente esaurita, non smette mai veramente di contorcersi e divincolarsi.

Il cuore tremò, non per rabbia o paura, com’era abituato, ma per la rinata volontà di vivere per vincere. È la vita! È la vita!

Missione giustizia
  • Abilitato, Carla (Autore)

Quel giorno di settembre, l’arresto dei carabinieri, il tribunale, l’interrogatorio, la scarcerazione e i successivi sei procedimenti penali: queste sono solo alcune delle tappe che l’autrice ripercorre per ricostruire la cronologia della torbida vicenda di Clara. Una donna la cui colpa è stata soltanto quella di rifiutarsi a un uomo che non desiderava. Un magistrato che, ferito nell’orgoglio e nella virilità, non ha saputo fare altro che servirsi della propria posizione privilegiata per una viscida vendetta personale. Il tutto nel silenzio omertoso di colleghi e funzionari.

La mia colpa più grave è stata quella di essermi rifiutata al procuratore. E non potevo denunciare. La parola di un procuratore fa testo. E dal momento in cui mi ero sottratta alle luride mani di quell’uomo, ogni giorno in più di vita è stato un altro passo verso la morte.

La vita di Clara, dopo l’arresto, è miseramente descritta nelle pagine del libro, che a tratti assume le fattezze di un romanzo erotico, con immagini oniriche e violentemente brutali. Clara tocca il fondo, arriva a formulare pensieri autolesionisti e suicidi. Ma in lei la sete di verità e di riscatto non si esaurisce mai veramente. E sarà proprio questa a permetterle di rialzarsi in piedi e di combattere per la sua innocenza. Questo, insieme al desiderio di una società più retta – una società in cui abusi sessuali e di potere non abbiano più modo di attecchire e germogliare – è il vero auspicio contenuto nelle pagine di Missione giustizia.

Ilaria Prazzoli

L’Autrice

Carla Abilitato è nata nel 1959 a Torre del Greco (NA), dove vive e ha lavorato come docente di materie letterarie, dopo una ventennale esperienza come funzionario in vari uffici giudiziari di Napoli. Ha pubblicato con il collettivo letterario Gruppo 9 il romanzo nero Hyde School (Homo Scrivens, 2015), il romanzo Missione giustizia (Nemo Editrice, 2018), Sesso per gioco o per amore AA.VV. (Opera Indomita,2020), Scrittura per contagio AA.VV. (Opera Indomita, 2020). L’opera Missione giustizia ha vinto il premio speciale Milano Donna nell’ambito del concorso letterario “Milano International 2018” (qui il video della premiazione)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Non perderti le novità!
Mi iscrivo
Niente spam, promesso! Potrai comunque cancellarti in qualsiasi momento.
close-link