“Nove perfetti sconosciuti” di Liane Moriarty

Nove perfetti sconosciuti, Liane Moriarty, riassunto, tramaNove perfetti sconosciuti è il titolo del romanzo di Liane Moriarty, uscito per la prima volta in Italia nel 2019, con Mondadori.

L’autrice è già conosciuta dal grande pubblico per il suo romanzo bestseller “Piccole grandi bugie”, da cui è stata tratta l’omonima serie tv, prodotta, tra gli altri, da Nicole Kidman e Reese Witherspoon, due delle attrici protagoniste e che a breve tornerà per la terza e ultima stagione.

Nicole Kidman ha prodotto anche l’adattamento televisivo del romanzo Nove perfetti sconosciuti, di cui è protagonista indiscussa e di cui è prevista una seconda stagione.

La storia è ambientata all’interno di un resort di lusso, Tranquillum House, in Australia, in cui ai suoi ospiti viene promesso un ritiro spirituale volto a curare le proprie ferite. Il romanzo alterna i punti di vista della proprietaria del posto e dei ragazzi che lavorano per lei e dei nove ospiti del resort: Frances Welty, una scrittrice di romanzi rosa di successo alle prese con una truffa e una delusione d’amore; Tony Hogburn, un ex atleta che ha smarrito il senso della sua esistenza; Carmel Schneider, una madre single, ossessionata dal suo peso corporeo, che non riesce a superare la fine del proprio matrimonio; Napoleon Marconi con sua moglie Heather e sua figlia Zoe, in ritiro per affrontare il trauma della perdita e per provare a non incolpare nessuno per essa («Se solo avesse cercato, anche lui sarebbe riuscito a trovare dell’odio per Heather nel suo cuore. Il segreto di un matrimonio felice era non andare mai a cercarlo»); Jessica Chandler e suo marito Ben, che cercano di superare la difficile crisi di coppia che stanno attraversando dopo una vincita milionaria; infine, Lars Lee, indeciso su cosa davvero vuole dalla vita e dalla sua relazione amorosa.

Offerta
Nove perfetti sconosciuti
  • Moriarty, Liane (Autore)

Tutti vengono attratti dalla pubblicità del resort, che promette diete miracolose e sane, pratiche di yoga e meditazione, bagni caldi ed esperienze sensoriali. Ma ancora di più, i nove perfetti sconosciuti, vengono attratti dalla figura di Masha, la proprietaria di Tranquillum House, una donna enigmatica, pacata ma a tratti inquietante. Lei e le pochissime persone che lavorano nel resort sono tutti avvolti da un’aura di mistero. Se da un lato sembrano prendersi cura degli ospiti, dall’altro si insinua il dubbio che le loro pratiche non siano del tutto legali e prive di conseguenze («Solo chi ha avuto paura di perdere tutto proverà vera gratitudine per la fortuna che ha nella vita»).

Attraverso gli esercizi fisici, le pratiche mistiche e i riti che Masha chiede al gruppo di seguire senza porre domande e fidandosi di lei, la donna riesce a far venire fuori i reali motivi per cui gli ospiti si sono recati al Tranquillum House, gli scheletri nascosti e le verità non dette. È così che si scoprono le storie personali dei nove ospiti, si gratta via la superficie delle loro vite all’apparenza perfette (sono tutti uomini e donne di successo: scrittrici, avvocati, professori, milionari ecc.) per scoprire che tutti portano dentro di sé un dolore che sembra impossibile da superare.

Ciò che succederà nei dieci giorni di vacanza, mostrerà agli ospiti quanto la promessa di un sogno a occhi aperti possa, in realtà, trasformarsi in un incubo e quanto fuggire da ciò che spaventa è sempre la scelta peggiore che si possa fare. Soprattutto se si fugge da se stessi («Si era sempre chiesta come si sarebbe sentita se fosse stata in pericolo di vita. Che cosa avrebbe fatto se l’aereo su cui viaggiava avesse iniziato a perdere quota? Se un pazzo armato le avesse puntato una pistola alla testa? Se fosse stata messa veramente alla prova? Adesso lo sapeva: non ci avrebbe creduto»).

Ma, durante i dieci giorni di percorso, nonostante i momenti difficili, solitari o quelli in cui i nervi sono messi più a dura prova, gli ospiti mostreranno anche un senso di solidarietà, di amicizia, di rispetto e comprensione che li porterà a empatizzare gli uni con gli altri. Cadute le barriere, cadute le maschere, superati i pregiudizi, condivisi i dolori i nove ospiti diventano dei perfetti conosciuti, questa volta uniti contro un nemico comune: Masha.

La storia è estremamente coinvolgente e ricca di suspense. La tensione cresce man mano che la trama si dipana, che gli ospiti del resort si raccontano e che la figura di Masha da piena di luce si trasforma in una donna carica di ombre. Al lettore sono dati indizi della sua storia passata, perché come ogni ruolo enigmatico che si rispetti, il seme di ciò che è diventata è da riscontrare nella sua backstory.

Liane Moriarty, con questo suo nuovo libro, si conferma una scrittrice capace d’indagare la psiche umana, di scavare nel profondo dei ricordi più brutti, dei momenti più difficili, quelli che chiunque vorrebbe dimenticare, quelli degli incubi che diventano realtà.

E lo fa creando personaggi credibili, veri e unici. Lo fa mettendoli tutti insieme, in un luogo da cui nessuno può uscire per i prossimi dieci giorni.

Elena Manfredini

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Non perderti le novità!
Mi iscrivo
Niente spam, promesso! Potrai comunque cancellarti in qualsiasi momento.
close-link