“La Madre di Dio. Maria nelle confessioni cristiane” di Adriana Valerio, Mervat Kelli e Nicole Grochowina

La Madre di Dio. Maria nelle confessioni cristiane, Adriana Valerio, Mervat Kelli, Nicole GrochowinaLa Madre di Dio. Maria nelle confessioni cristiane
di Adriana Valerio, Mervat Kelli e Nicole Grochowina
San Paolo

«Proviamo a immaginare Pietro, Giacomo, Giovanni, tutti i discepoli e le donne che hanno accompagnato Gesù nella sua vita terrena, al loro rientro dal sepolcro vuoto seduti ai piedi di Maria. Le chiedono ripetutamente di aprire la sua anima e raccontare quello che lei conservava nel suo cuore sin dal principio, da quando l’angelo Gabriele si recò da lei, fino al Calvario e al sepolcro.

Chissà che cosa ha vissuto Maria in contatto costante con il mistero di Dio fatto uomo! […]

Ma chi è Maria per noi oggi? Dopo duemila anni, ci troviamo purtroppo davanti alla verità amara della divisione in tante Chiese: ciascuna Chiesa ha amato, onorato, formato una sua dottrina nei riguardi di Maria, tanto che alle volte Maria appare causa di divisione.

L’itinerario intrapreso dalla Pontifica Università Lateranense con l’istituzione del ciclo di Teologia interconfessionale è nato dal desiderio di essere strumenti affinché si realizzi la preghiera di Gesù al Padre: «perché siano una sola cosa, come noi» (Gv 17,11).

Si segue un metodo originale, esponendo ciascuna materia della teologia a tre voci: una cattolica, una ortodossa e una delle Chiese della Riforma. È uno scambio di ricchezze e di bellezze: ciascuna Chiesa può offrire alle altre la sua dottrina, il suo dono specifico.

Su questa scia, il libro è composto da tre parti. Nella prima, dedicata a Maria nella spiritualità cattolica femminile, la professoressa Adriana Valerio mette «a fuoco la ricezione femminile presente nella storia della spiritualità cattolica avendo in filigrana i pochi brani biblici che riguardano Maria di Nàzaret e che l’attuale esegesi propone con nuove modalità interpretative».

Nella seconda parte, intitolata Maria Madre di Dio presso l’Oriente cristiano, l’autrice Mervat Kelli concentra lo sguardo su Maria nella Chiesa delle origini, in particolare in alcuni scritti di Ignazio d’Antiochia, Giustino Martire, Ireneo di Lione; nella poesia di Efrem il Siro; nelle dichiarazioni del Concilio di Efeso; nelle feste liturgiche nella Chiesa bizantina; nelle icone della Madre di Dio in san Luca.

Nonostante le riserve che le Chiese evangeliche hanno su Maria, la Madre di Dio trova il suo posto nella dottrina evangelica, basata sulla Scrittura. La professoressa Sr. Nicole Grochowina nella terza parte, che ha per titolo Maria evangelica. La devozione incontra il dogma, offre una prospettiva nuova sulla figura di Maria, basandosi su trattati e sermoni di Martin Lutero, dei padri della Riforma e della ricerca contemporanea sulla teologia mariana in Europa. Affronta, inoltre, le aspettative e i pregiudizi circa le concezioni evangeliche su Maria e sulla pietà mariana e presenta gli ordini evangelici sorti durante e dopo la Seconda guerra mondiale, ordini che hanno una loro specifica spiritualità mariana, foriera di nuovi sviluppi dal punto di vista ecumenico.

Il libro si presenta, quindi, come un mosaico, un viaggio che apre orizzonti nuovi secondo la cultura e la dottrina di ciascuna Chiesa. In queste sfaccettature esprime un unico amore con infinità di accenti e bellezze che nutrono l’anima e guidano verso il Padre per entrare in un rapporto divino-umano con la Trinità e per scoprirsi sempre di più fratelli e sorelle dell’unico Padre, in compagnia della Madre di Dio.»

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Non perderti le novità!
Mi iscrivo
Niente spam, promesso! Potrai comunque cancellarti in qualsiasi momento.
close-link